Consulta dei Senatori del Regno
HomeNovitÓComunicatila nostra StoriaCommissioni
ConvegniPubblicazioniIl ConsiglioVicoforteContatti
Famiglia RealeSuccessione Dinastica 
CONVEGNI
Convegni

Convegno di studi storici nel centenario del Milite Ignoto - Vicoforte - sabato 9 ottobre 2021

Sabato 9 ottobre 2021, presso la Casa di SpiritualitÓ Regina Montis Regalis di Vicoforte, si Ŕ tenuta una giornata di studi storici, nel centenario del Milite Ignoto (4 novembre 1921), organizzata dalla Consulta dei Senatori del Regno, dall'Associazione di Studi Storici Giovanni Giolitti e dal Gruppo Croce Bianca di Torino.


VICOFORTE, 10 OTTOBRE 2020:
IL TERZO CONVEGNO SUL LUNGO REGNO DI VITTORIO EMANUELE III
 
VICOFORTE, 10 OTTOBRE 2020: IL TERZO CONVEGNO SUL LUNGO REGNO DI VITTORIO EMANUELE IIINella splendida cornice del Santuario-Basilica di Vicoforte (CN) sabato 10 ottobre 2020 si Ŕ svolto il terzo Convegno di studi su “Il lungo Regno di Vittorio Emanuele III- Gli anni delle tempeste, 1938-1946”, organizzato dalla Associazione di studi storici Giovanni Giolitti (ASSGG), con il concorso del Gruppo Croce Bianca e dell'Associazione di Studi sul Saluzzese, con l'egida della Consulta dei Senatori del Regno e di concerto con il Comando Militare Esercito Piemonte (presente il suo Comandante, Colonnello Andrea Mulciri), l'Associazione Nazionale ex Allievi della Nunziatella, l'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, il Centro Studi Piemontesi e il Premio Acqui Storia.
    Aperti dal presidente della ASSGG, cav. Alessandro Mella, i lavori (ospitati nel teatro della Casa Regina Montis Regalis) sono iniziati con la lettura dei beneauspicanti Messaggi di S.A.R. il Principe Amedeo di Savoia, Duca di Savoia e Capo della Real Casa, letto dal segretario della Consulta, Gianni Stefano Cuttica, e di S.A.R. la Principessa Maria Gabriella di Savoia, indirizzato al presidente di sessione, Giuseppe Catenacci, presidente della Associazione Nazionale ex Allievi della Nunziatella.
    Come da programma i lavori sono proseguiti la mattina con le relazioni dei professori Tito Lucrezio Rizzo (giÓ Consigliere della Presidenza della Repubblica), GianPaolo Ferraioli (Un. della  Campania “L. Vanvitelli”), Gianpaolo Romanato (Un. Padova), Luca G. Manenti (Un. Trieste); e il pomeriggio con quelle di colonnello Carlo Cadorna, del prof. Aldo G. Ricci (Consultore e giÓ sovrintendente dell'Archivio Centrale dello Stato), del generale Antonio Zerrillo, del filmografo Giorgio Sangiorgi, Consultore, e del prof. Aldo A. Mola, presidente della Consulta e coordinatore del convegno.
Da sinistra il prof. Aldo A. Mola, il prof. Gianni Rabbia ed il dott. Gianni Stefano Cuttica     Il prof. Gianni Rabbia, Consultore, e Alessandro Mella hanno presentato il volume “Il lungo regno di Vittorio Emanuele III – Parte I- Dall'etÓ giolittiana al consenso per il regime, 1900-1937” (ed. Bastogi Libri, pp.440) che raccoglie gli Atti dei convegni organizzati nel 2018-2019.
     Infine il vicepresidente del Gruppo Croce Bianca, Carlo Maria Braghero, ha rievocato il conte Alessandro Cremonte Pastorello di Cornour, mecenate e filantropo, Consultore dal 1990 e  vicepresidente anziano della Consulta dal 2003; la professoressa Cristina Vernizzi ha ripercorso l'opera di Romano Ugolini, giÓ presidente dell'Istituto per la storia del Risorgimento italiano e Premio Acqui Storia alla carriera (2019).
     Nell'intervallo Ŕ stato reso omaggio alle Reali Tombe di Vittorio Emanuele III e della Regina Elena nella Cappella di San Bernardo del Santuario-Basilica, loro riservata dal vescovo di Mondový, mons. Luciano Pacomio, che accolse l'istanza di S.A.R. la Principessa Maria Gabriella di Savoia e del presidente della Consulta (22 aprile 2013), come ricordato da Aldo A. Mola.
  Ai lavori ha assistito un pubblico folto e partecipe. Dalle relazioni, che saranno pubblicate all'inizio del 2021, Ŕ emerso che, all'opposto di quanto sostengono molte “narrazioni”, anche negli anni pi¨ difficili, quelli della tracotanza estremista e dell'isolamento del sovrano, l'Italia non fu mai “diarchia”. Rimase monarchia. Il Re lo mostr˛ il 25 luglio 1943 quando, egli solo, decise la svolta che avvi˛ dalle rovine alla ricostruzione. Vittorio Emanuele III – Ŕ stato sottolineato - il 9 maggio 1946 partý dall'Italia per l'estero cittadino di pieno diritto e tale rientr˛ in Patria il 17 dicembre 2017, con gli onori di Capo di Stato.
Nelle foto la sala, dove Ŕ stato garantito il distanziamanto sociale causa Covid, e il tavolo dei relatori con i consultori prof. Aldo A. Mola, prof. Gianni Rabbia e ing. Gianni Stefano Cuttica .

VICOFORTE, 8 OTTOBRE 2019:
IL SECONDO CONVEGNO SUL LUNGO REGNO DI VITTORIO EMANUELE III


VICOFORTE, 8 OTTOBRE 2019: IL SECONDO CONVEGNO SUL LUNGO REGNO DI VITTORIO EMANUELE IIIL'atteso Convegno di studi su “Vittorio Emanuele III: gli anni del consenso (1922-1937)”, patrocinato dalla Consulta dei Senatori del Regno,  (Vicoforte, 8 ottobre 2019, Casa Regina Montis Regalis) Ŕ stato aperto da un ampio intervento di Nerio Nesi, presidente della Fondazione Camillo Cavour (Santena). Introdotti da Giuseppe Catenacci (Associazione Nazionale ex Allevi della Nunziatella, Napoli) e da Gianni Rabbia, giÓ presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Saluzzo, promotrice di tante iniziative di studio e volumi su Giolitti e la sua etÓ, i lavori sono proseguiti con le relazioni di Luca G. Manenti (Un. Trieste), Tito Lucrezio Rizzo (La Sapienza, Roma), Carlo Cadorna (giÓ presidente A.N.A.C.), Gianpaolo Romanato (Un. Padova), Aldo A. Mola e dal filmografo Giorgio Sangiorgi. Ha tratto le conclusioni il presidente dell'ASSGG, Alessandro Mella.
  La giornata Ŕ proseguita con la conviviale dei Rotary Club Cuneo1925 e di Mondový, nel cui corso Aldo A. Mola ha presentato il suo recente volume “Giolitti. Il senso dello Stato”.
  Relatori e partecipanti, tra i quali lo storico Luciano Garibaldi, si sono raccolti in meditazione dinnanzi alle Tombe di Vittorio Emanuele III e della Regina Elena, nella Cappella di San Bernardo del Santuario di Vicoforte, ove le Auguste Salme vennero traslate da Alessandria d'Egitto e da Montepellier il 15-17 dicembre 2017 su concessione perpetua di S.E. il Vescovo Luciano Pacomio.
Come Ŕ stato autorevolmente scritto, lý sono per sempre: “Requiescant in pace”. 
S.A.R. la Principessa Maria Gabriella di Savoia, Socio d'Onore del Rotary Club di Cuneo e sempre attenta ai lavori della Associazione di Studi Storici Giovanni Giolitti, ha inviato a promotori e partecipanti il messaggio.

VICOFORTE, 28-29 SETTEMBRE 2018:
IL PRIMO CONVEGNO SUL LUNGO REGNO DI VITTORIO EMANUELE III


VICOFORTE, 28-29 SETTEMBRE 2018: IL PRIMO CONVEGNO SUL LUNGO REGNO DI VITTORIO EMANUELE IIIL'Associazione di Studi Storici Giovanni Giolitti, con il patrocinio della Consulta dei Senatori del Regno, ha organizzato il primo di  tre convegni sul mezzo secolo di regno di Vittorio Emanuele III (29 luglio 1900-9 maggio 1946). L’evento ha analizzato il periodo 1900-1921 l'etÓ vittorioemanuelina-giolittiana e seguiranno il 1922-1938, dall'avvento di Mussolini alla Conferenza di Monaco di Baviera ed il 1939-1946, dal “patto di Acciaio” all'abdicazione.
    Dopo un quindicennio di progresso civile e prosperitÓ economica (1900-1914), il Regno d'Italia dovette misurarsi con la Grande Guerra (1914-1918) e le sue conseguenze internazionali e interne; poi con i totalitarismi e il regime di partito unico che in Italia mir˛ a emarginare la Monarchia; infine con la seconda Guerra mondiale, che travolse il Paese e condusse al cambio della forma costituzionale, all'indomani dell'abdicazione di Vittorio Emanuele III.
     Il primo Convegno si Ŕ svolto il 28-29 settembre 2018 presso il Santuario di Vicoforte (CN), ove dal dicembre 2017 riposano le Salme di Vittorio Emanuele III e della Regina Elena. Sono intervenuti Gianni Rabbia, Giovanna Giolitti, Giuseppe Catenacci, Luca G. Manenti, Tito Lucrezio Rizzo, Aldo G. Ricci, Federico Lucarini, Claudio Susmel, il Gen. Antonio Zerrillo, Giorgio Sangiorgi, Gianpaolo Romanato, Dario Fertilio, GianPaolo Ferraioli, Romano Ugolini, il Col. Carlo Cadorna, Enrico Tiozzo e Aldo A. Mola, direttore del Convegno.  Ha tratto le conclusioni Alessandro Mella, presidente  della ASSGG.
La visita alle Tombe Reali nella Basilica di Vicoforte     L’evento ha permesso di esaminare, con rigore scientifico ed attenzione, l’etÓ “vittorioemanuelina – giolittiana” ripercorrendo i primi vent’anni di regno di Vittorio Emanuele III (dal 1900 al 1921 circa) attraverso gli interventi di relatori di altissima levatura.
     Le loro relazioni e gli atti del convegno saranno presto raccolti in volume dedicato.
     A margine dell’incontro, i partecipanti hanno espresso  l’auspicio illustrato nel documento allegato alla presente.
Promotori del Convegno, tra altri: Associazione di Studi Storici “Giovanni Giolitti”, Comando Militare Esercito Piemonte, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici; Associazione Nazionale ex Allievi della Nunziatella; Premio Acqui Storia, UniversitÓ della Terza EtÓ, Piemonte.
Tra i Relatori: Dott. Giuseppe Catenacci (Ass. Nunziatella), avv. Giovanna Giolitti, col. Carlo Cadorna, gen. Antonio Zerrillo,  proff. Tito Lucrezio Rizzo (La Sapienza”, Roma), Aldo G. Ricci (Archivio Centrale dello Stato), Gianpaolo Romanato (Un. Padova), GianPaolo Ferraioli (Un. Campania), Romano Ugolini (Ist. Storia Risorgimento, Roma), Luca Manenti (Un. Trieste),  Dario Fertilio (Comitati Libertates), Claudio Susmel (Cagliari), Federico Lucarini (Un. Salento), Giorgio Sangiorgi (Bologna), Enrico Tiozzo (Un. Goteborg) e Gianni Rabbia (Fondazione CR Saluzzo).
Nelle foto l'intervento del Col. Carlo Cadorna e la visita degli oratori alla Basilica di Vicoforte.


 

Consulta dei Senatori del Regno